PUBBLICO E PRIVATO SULLO STESSO PIANO GRAZIE AL PREMIO SHAM

Per la prima volta tre grandi associazioni della sanità, sia pubblica che privata, concedono il proprio patrocinio al Premio Sham per la prevenzione dei rischi. Strutture private con AIOP, senza fine di lucro con ARIS e ASL pubbliche con FEDERSANITÀ partecipano assieme per promuovere i progetti che rendono le cure più sicure

 

Formalizzato il patrocinio dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (AIOP) alla IV edizione del ‘Premio SHAM per prevenzione dei rischi’, un’iniziativa unica in Italia che ha come scopo promuovere, conoscere e premiare economicamente i progetti sanitari che rendono le cure più sicure. Caso unico in Italia è, anche, l’incontro e il confronto di progetti pubblici e privati dedicati alla prevenzione e al miglioramento di qualità e gestione del rischio.

“Queste – inizia Roberto Ravinale, Direttore esecutivo di SHAM in Italia – sono state, fin dall’inizio, le finalità del Premio: diffondere la cultura della prevenzione, far conoscere e replicare a livello nazionale le migliori pratiche locali; restituire a livello mediatico un’immagine veritiera dell’ecosistema sanitario italiano che, quotidianamente, investe in sicurezza e prevenzione”.

“Sono valori che sposiamo in pieno, rispetto ai quali siamo felici di contribuire sensibilizzando i nostri associati a partecipare al Premio Sham 2019 –  spiega Filippo Leonardi, Direttore della Sede nazionale AIOP. Dal punto di vista della sicurezza del paziente, pubblico e privato devono divenire intercambiabili. I pazienti sono gli stessi; ma sulla qualità delle cure bisogna fare a gara per dare il meglio, sia dal punto di vista tecnologico che organizzativo. Come Associazione siamo fortemente impegnati nel favorire e promuovere il confronto e il miglioramento nella cultura e nella pratica della gestione del rischio”.

Negli ultimi tre anni il Premio ha ricevuto, raccontato e promosso oltre 100 progetti da tutta Italia. Nel 2019 e per la prima volta, il Premio accoglierà progetti provenienti dall’intero ecosistema della sanità italiana: strutture pubbliche – con il patrocinio di FEDERSANITÀ-ANCI; private no profit – con il patrocinio di ARIS; e private con il patrocinio di AIOP.

“La sicurezza è un ottimo comun denominatore per la sanità italiana – conclude Ravinale di SHAM. Pubblico, Privato e Privato no Profit devono potersi incontrare e spesso, al fine di sviluppare una gestione del rischio omogenea e uniforme. Contribuire a diffondere questa cultura della sicurezza condivisa e le buone pratiche che l’accompagnano è uno degli obiettivi fondativi di SHAM: una Mutua che, da oltre 90 anni, non si limita ad assicurare il rischio ma promuove percorsi di miglioramento all’interno delle strutture sanitarie con conoscenze specializzate e iniziative aperte a tutti gli attori sanitari, indipendentemente dall’essere essi nostri associati o meno”.

Il premio SHAM è una di queste iniziative e, anche quest’anno, una speciale commissione di Risk Manager sceglierà tre progetti vincitori assegnando i premi di 6mila euro che verranno reinvestiti in prevenzione. La premiazione avverrà durante Forum Risk Management Sanità a Firenze tra il 26 e il 29 novembre 2019.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *